Damon Peacock ci parla degli approvvigionamenti

Garantire la giusta quantità di approvvigionamenti nelle grandi corse Audax può rivelarsi una sfida alquanto interessante. Ottenere il giusto apporto calorico per riuscire a superare i 1400 chilometri su strade di vario tipo in condizioni atmosferiche del tutto imprevedibili è sempre complicato.

Se hai già preso parte a molte altre corse Audax, sarai sicuramente abituato a vivere delle risorse del territorio. Un raduno di 100 corridori è da considerarsi sicuramente un grande evento, quindi è possibile trovare tutto ciò che serve tra negozi, garage e caffè. Siamo quel tipo di persone a cui piace star seduti su un marciapiede sotto la tettoia di un garage, al riparo da una leggera pioggerellina, sgranocchiando un sandwich o una pasta e sorseggiando una di quelle bevande analcoliche rinomate.

cateringI grandi eventi come la LEL necessitano di un approccio del tutto differente. Si svolgono tra piccole cittadine che verrebbero completamente prese d’assalto da 1,500 corridori in cerca di carboidrati. Inoltre, non dispongono di strutture di assistenza attive 24 ore su 24.

La LEL 2013 si è rivelata un passo avanti gigantesco rispetto a quella del 2009, con punti di controllo sensibilmente più grandi. La Londra Edimburgo Londra 2017 utilizzerà dimensioni di controllo analoghe, traendo quindi beneficio dalla lezione appresa nel 2013.

Non sarà mai un’impresa facile quella di soddisfare i corridori affamati che arrivano a ondate negli orari più disparati e con gusti del tutto diversi dai nostri. Ma a noi piace occuparci di Audax proprio perché non è facile, e siamo quel genere di persone che ha già incontrato grandi difficoltà in passato e ama costruire su ciò che è stato fatto in precedenza.